Analisi dei fabbisogni e piani formativi

logo giallo ritagliato - hr Cosa riguarda il servizio?analisi dei fabbisogni formativi

 
In azienda più che mai è superato il concetto del sapere universalmente valido per abbracciare la logica strategica della formazione contestualizzata che agevola il cambiamento organizzativo ed accompagna quello personale richiedendo agli allievi-lavoratori una partecipazione attiva nello sviluppo di procedure nuove, nel portare ad esempio reali problematiche aziendali e sperimetare nuovi approcci.
Il servizio di Analisi del fabbisogno formativo è dettato dalla turbolenza organizzativa che investe un mercato tendenzialmente globalizzato, supportato dal settore terziario che promette continui avanzamenti, sostenuto da modelli organizzativi tesi al miglioramento qualitativo e sostenuti dalla cogenza delle normative ambientali/sicurtali e che, per di più, si affaccia all’esperienza della globalizzazione.
All’esigenza di allineamento richìesta dal mercato si aggiunge la spinta strategico/organizzativa che viene dall’interno dell’azienda, sempre più ansiosa di implementare metodi snelli che siano lean production e lean organization.
 
Quale formazione quindi?
ARGO Consult si sofferma a valutare tutte le variabili indicate al fine di redigere Piani formativi che siano:
 
–  di informazione della normativa riguardante la singola impresa (ambiente, sicurezza, D.Lgs. 231/01)
–  di sostegno alle strategie aziendali (process reenginering, internazionalizzazione, organizzazione)
–  di supporto alle problematiche aziendali (problem solving, leadership e time management)
 

Ogni piano formativo, pertanto, ha il carattere dell’esclusività e della flessibilità essendo costruito in accordo con la Direzione aziendale.

 
logo giallo ritagliato - hr  Perchè implementarlo?
 
La formazione così organizzata è uno strumento potente:
 
– per fare il “punto della situazione” sugli adempimenti, sulle strategie e sulle problematiche
– per cercare nella docenza sostegno e complicità nella crescita
– per sfruttare la lezione partecipativa come brainstorming tra le proprie risorse umane al fine di evidenziare punti di vista, proposte e rendere il personale protagonista della propria crescita e di quella aziendale.