Applicazione Direttive EU

 

logo verde ritagliato - as   Cosa riguarda il servizio?rifiuti ue

Il servizio relativo all’applicazione di direttive (e regolamenti) europei è riferito all’assistenza fornite alle imprese sugli adeguamenti da mettere in atto per essere conformi ai requisiti di riferimento. In particolare, qui ci si riferisce ai seguenti dispositivi regolamentati:

        Direttiva RAEE

I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche o semplicemente rifiuti elettronici (talvolta citati anche semplicemente con l’acronimo RAEE) sono rifiuti di tipo particolare. La Direttiva 2002/96/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio impone ai produttori e ai distributori degli obblighi per recuperare e riciclare i prodotti.

        Direttiva ROHS

La direttiva comunitaria 2002/95/CE sulla restrizione dell’uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, recepita nel nostro ordinamento con il D.Lgs. 151/2005

        Direttiva PED

La Direttiva Apparecchi a Pressione, comunemente detta PED dalla denominazione inglese Pressure Equipment Directive, è una direttiva di prodotto (97/23/CE) emanata dalla Comunità Europea, e recepita in Italia con il Decreto Legislativo n° 93/2000. Essa disciplina la progettazione, la costruzione, l’equipaggiamento e l’installazione in sicurezza di apparecchi in pressione

        Regolamento REACH

Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH)

 logo verde ritagliato - as Perchè implementarlo?

Tutti i dispositivi legislativi presentati sono obbligatori nell’ambito del loro campo di applicazione, ma spesso le imprese non riescono a districarsi nel nugolo di requisiti applicabili. Troppe e diversificate le possibili esclusioni, considerazioni, interpretazioni.
 
Affidarsi ad esperti per l’applicazione dei requisiti costituisce un vantaggio di natura molteplice:
 
– garantisce l’approccio corretto ed efficace alle direttive, ai regolamenti e ai decreti legislativi
– riduce i tempi e quindi i costi di implementazione
– produce la base procedurale ed organizzativa per impiantare anche sistemi di gestione più evoluti in riferimento a gestione rifiuti, gestione ambientale, controllo dei processi produttivi e dei relativi aspetti e impatti